Persone online 206

Il modello

Tratto da esperienze personali dell'autore del sito

Se volete essere fratelli lasciate cadere le armi dalle vostre mani.

Paolo VI

Nella pagina "Parabola" è illustrato un racconto per descrivere il modo in cui la parte conscia della nostra mente elabora le informazioni del mondo esterno determinando una propria idea od opinione della realtà in cui viviamo. Le idee ed opinioni, frutto dell'elaborazione delle informazioni del mondo esterno, determinano nella nostra mente delle immagini che sono un modello di rappresentazione della realtà in cui viviamo. In altre parole tali immagini sono solo una riproduzione più o meno fedele della realtà oggettiva (pensiamo, ad esempio, per quanti anni l'essere umano ha creduto che la terra fosse piatta a causa della percezione dei suoi sensi).

Per comprendere cosa sia un modello basta pensare al normale significato della parola: quando costruiamo il modellino di un trenino elettrico facciamo la stessa operazione (almeno in senso figurato) che compie la nostra mente. Quanto assomiglia un trenino ad un treno vero?
Poco se analizziamo particolari e sfumature, molto se lo osserviamo da lontano muoversi in ambienti ricostruiti. Uno dei fattori più importanti che determinano la formazione di un modello è l'insieme di condizioni culturali e morali, di cui è composto l'ambiente in cui viviamo. Esso fornisce alla persona un'insieme di CREDENZE, VALORI e REGOLE che indicano i comportamenti d'adottare per la sopravvivenza individuale e collettiva.

Esempio: la seguente tabella, mette a fuoco le opinioni di due persone (A e B) riguardo il concetto astratto dell'amicizia.

  Persona "A" Persona "B"
Valore Amicizia Amicizia
Regola Per me l'amicizia è poter contare in ogni istante sulla presenza dell'amico. Per me l'amicizia è poter contare su un amico nel momento del bisogno.

La differente opinione sul concetto d'amicizia porterà le due persone a reagire in modo profondamente diverso se un amico comune ridurrà drasticamente le occasioni d'incontro. Per la persona "B" tale riduzione di incontri inciderà poco sul concetto d'amicizia, mentre per la persona "A" potrà risultare un fatto drammatico capace di mettere in discussione la sua opinione sulla sincerità del sentimento che l'amico prova per lei. Da quanto trattato nelle pagine di questa sezione è facilmente deducibile che i disagi relazionali, spesso, nascono dal fatto che ognuno di noi valuta il comportamento dell'altro unicamente sulla base del proprio modello di rappresentazione della realtà, ossia, facendo riferimento ai propri valori ed alle proprie regole determinati dalla cultura dell'ambiente in cui viviamo. Ora, che siamo consapevoli dell'influenza che il proprio modello ha nelle nostre relazioni interpersonali, è più comprensibile il motivo per cui è necessario dedicarci alla costruzione del carattere di cui abbiamo ampiamente parlato nella sezione "carattere".

Scopri il tuo colore

Scopri i punti di forza ed i limiti della tua personalità.

Test effettuato da 3524 persone.

Sei assertivo o aggressivo?

Test psicoattitudinale per scoprire in quale modo interagisci con gli altri.

Test effettuato da 731 persone.

Scopri i tuoi bisogni

Scopri il bisogno da soddisfare in questo momento della tua vita.

Test effettuato da 926 persone.

© La Dottrina. All right reaserved

Design by: La Dottrina